Home » Riqualificazione professionale » Agente immobiliare, stipendio medio

Agente immobiliare, stipendio medio

Quale è lo stipendio medio di un agente immobiliare in Italia? È questa la domanda più frequente tra i giovani che sognano di intraprendere tale professione, ed è giusto che sia così. Avere certezze sulle prospettive economiche che offre qualunque lavoro aiuta a chiarirsi le idee e soprattutto ad avere maggiori stimoli. Di fatto comunque è difficile parlare in senso stretto di stipendio fisso di agente immobiliare, in quanto i contratti di lavoro sono diversi a seconda dei casi ed esistono provvigioni varie in base all’esperienza, al ruolo e agli obiettivi prefissati. Vediamo nel dettaglio.

Agente immobiliare, calcolo stipendio mensile

Quanto guadagna un agente immobiliare? Lo stipendio è rappresentato da una cifra variabile, soggetta a diversi fattori, e tra il minimo ed il massimo possono esserci enormi differenze. Occorre sottolineare prima di tutto che raramente un mediatore immobiliare viene assunto con CCNL da un’agenzia. In genere è un libero professionista con Partita Iva che opera e viene retribuito secondo un contratto tra le parti. 

Solitamente compensi ed obiettivi sono stabiliti dal titolare dell’agenzia, ma un immobiliarista con grande esperienza ed un portafoglio clienti nutrito può certamente concordare condizioni economiche a lui più favorevoli.

In linea generale la retribuzione comprende un fisso mensile a cui vanno aggiunte provvigioni (in percentuale al numero delle compravendite portate a termine) e premi potenzialmente dipendenti da obiettivi prefissati dall’agenzia. Anche la provvigione è varia: dipende dall’esperienza del mediatore, dall’area geografica in cui opera e dall’andamento del mercato. Oltre che ovviamente dagli accordi personali. 

Agente immobiliare stipendio fisso

Per ciò che riguarda il fisso mensile non si può parlare propriamente di uno stipendio perché in genere gli agenti immobiliari lavorano come liberi professionisti con Partita Iva (solitamente forfettaria), seppur in conseguenza della stipula di un contratto di collaborazione, per lo più come monomandatario, ovvero con esclusiva. Detto ciò, la cifra può variare in base agli accordi presi, ma in genere oscilla tra i 400 e gli 800 euro, ovvero con una grande differenza a seconda dei casi. Al giovane agente immobiliare, privo di esperienza, ma comunque dotato di patentino, ovvero qualificato per l’accesso alla professione, spesso non viene corrisposta un’indennità mensile ordinaria, ma un rimborso spese, in quanto non agisce direttamente sulle compravendite o gli atti di affitto, ma segue i colleghi in un percorso di formazione. In questa fase non è quindi necessaria l’apertura della Partita Iva. La durata del periodo formativo può variare, così come la cifra corrisposta.

Commissione agente immobiliare

La commissione dell’agente immobiliare, più comunemente definita provvigione, varia anch’essa a seconda dei casi. La normativa italiana non prevede infatti un tabellario prestabilito, ma fa riferimento alla figura professionale del mediatore immobiliare e al suo diritto di ricevere il compenso pattuito a conclusione della trattativa. Ovvero solo a conclusione dell’affare: se le parti non raggiungono un accordo, nulla devono all’agenzia o all’agente. Il compenso corrisponde ad una percentuale sul prezzo dell’immobile all’atto della compravendita o sul canone annuale in caso di affitto. Se non sono stati preventivamente presi accordi diversi, il pagamento della commissione spetta ad entrambe le parti oggetto di mediazione. Di fatto la quota va pagata all’agenzia immobiliare, la quale a sua volta ne corrisponde una parte prestabilita (tra il 10 ed il 20%) al professionista che si è occupato direttamente della mediazione. Per farsi un’idea generale la commissione per gli atti di compravendita è pari al 3-4% del prezzo di vendita, più IVA, mentre per gli affitti può corrispondere ad una mensilità o ad una percentuale sul canone annuo che oscilla tra il 10 ed il 18%. 

Quanto guadagna un agente immobiliare?

Dunque, quanto guadagna un agente immobiliare? Date le premesse è facile capire che tutto dipende dall’abilità di portare a termine delle trattative! Tuttavia, volendo stilare una media precisa risultante dalle dichiarazioni di professionisti più e meno esperti, si parla di 2400 euro mensili. In pratica 28.800 euro l’anno. Questa cifra è però una media statistica e sottintende grandi differenze reddituali. I più bravi possono arrivare a superare i 50.000 euro l’anno. 

Se vuoi iniziare la tua carriera da Agente Immobiliare iad, scopri di più su www.join-iad.com/it/